Stampa Pagina

Trap

La fleboterapia o t.r.a.p. deve  il suo risultato sulla sintomatologia soggettiva (pesantezza, dolenzia, gonfiore etc) e oggettiva (danno estetico, ulcere etc.) al fatto che costituisce una terapia tridimensionale ovvero si occupa di trattare non solo i vasi visibili, ma tutti i vasi nel sottocute evidenziabili mediante la trans illuminazione, curando quindi il sistema venoso sottocutaneo nel suo insieme.

COME SI ESEGUE: la fleboterapia si esegue iniettando nelle vene varicose di qualunque calibro alcuni farmaci specifici che servono a ridurne il calibro e a renderle nuovamente continenti. Sotto l’azione di agenti stimolanti la dilatazione del vaso come prolungata stazione eretta, difetti congeniti delle componenti del vaso, situazioni ormonali particolari come la gravidanza, etc. , le pareti del vaso si dilatano, ma non fanno altrettanto le valvole venose responsabili di impedire il reflusso del sangue verso il basso per dirigerlo invece verso il cuore. Pertanto tali valvole diventano incontinenti e il sangue refluisce secondo la forza di gravità verso il basso. Tutto questo non fa che perpetuare e aggravare ogni giorno di più il problema. Il restituire quindi al vaso le dimensioni originarie significa rendere nuovamente le valvole continenti e ripristinare la normale direzione del flusso venoso verso il cuore.

Il trattamento viene praticato ambulatorialmente.

 

youtube-logo-90C07367D2-seeklogo.com

GUARDA IL VIDEO

A COSA SERVE: serve a ridurre  o eliminare il quadro clinico delle varici degli arti inferiori di qualunque calibro esse siano. Si utilizza infatti sia sui più piccoli capillari che sulle safene stesse. Comporta   il miglioramento del quadro estetico ,  sintomatologia di pesantezza, gonfiore, discromie e la riduzione delle complicanze quali in particolare le ulcere varicose.

COME SI PONE RISPETTO ALLE ALTRE TERAPIE PER LE VARICI:  attualmente prima di utilizzare tecniche obliterative, cioè che chiudono per sempre una vena, quali scleroterapia, laserterapia, chirurgia è indicata una terapia rigenerativa che recupera il più possibile la fisiologia del sistema venoso. Inoltre solo la fleboterapia può essere utilizzata in tutti i distretti degli arti compresa la regione malleolare e il piede, zone dove, data l’assenza di circoli collaterali efficienti, non si possono obliterare vasi, anche se varicosi..

A CHE ETA’ DEVE ESSERE ESEGUITA: la fleboterapia deve essere eseguita il più precocemente possibile soprattutto nelle persone che hanno familiarità per l’insufficienza venosa. Con la metodica della transilluminazione è infatti possibile vedere anche i piccoli vasi più in profondità che si stanno dilatando. Come abbiamo detto sopra, ciascun vaso dilatato è causa a sua volta di ristagno o reflusso del sangue nei vasi che con esso comunicano, innescando un meccanismo a cascata.

QUANTE SEDUTE SONO NECESSARIE: La metodica è estremamente efficace, ma il numero di sedute può essere previsto soltanto con un’accurata visita specialistica e un approfondito esame doppler, valutando con la transilluminazione  il sottocute a tutto spessore..  A seconda del quadro clinico le sedute possono essere eseguite una volta a settimana o 1 volta al mese.

QUANDO PUO’ ESSERE ESEGUITA: Sicuramente è indicato il trattamento durante i mesi invernali in quanto prevede si indossi una contenzione elastica seppure parziale (solo gambaletto o solo una gamba alla volta) che può risultare fastidiosa durante i mesi più caldi.

 Prima

 Prima1

Dopo

dopo1

Prima

Prima 2

Dopo

dopo2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.frontis.it/trap/

18 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. cristina tabarrini

    Vorrei sottopormi ad una visita specialistica per valutare la possibilità di intraprendere la T.R.A.P.

    1. Segreteria

      Buonasera Signora Tabarrini,
      ho provveduto ad inoltrare la sua richiesta alla segreteria. Riceverà Domani una e-mail, altrimenti può chiamare dalle 8.30 alle 13 allo 0688640002.
      Grazie mille

    2. Paola Fiori

      Gentile signora Tabarrini, La informiamo che domani sabato 9 marzo, in occasione del convegno Medicina del Benessere, la dottoressa Fiori relazionerà sulla fleboterapia TRAP. Speriamo di averLa nostra ospite al convegno. Trova tutte le info relative sul nostro sito http://www.frontis.it.
      Cordiali saluti

  2. Stefania Piccinini

    Salve,vorrei sapere se posso fare la t r a p anche adesso con il caldo,le posso chiedere anche il costo di ogni seduta? Grazie,arrivederci.

    1. Segreteria

      Tecnicamente è possibile effettuare la terapia, tuttavia bisogna essere disposti a tenere la calza elastica per i 40 giorni successivi alla terapia stessa.
      Il costo è di €120 a seduta, può trovare altre indicazioni alla pagina:
      http://www.frontis.it/trap/
      Il numero delle sedute potrà essere valutato con un esame doppler.
      grazie

  3. Angela

    Salve, ho delle antiestetiche varici ad entrambi gli arti inferiori, sebbene fortunatamente ma stranamente non accusi alcun tipo di disturbo tipico correlato a tale situazione. Vivo a Messina e vorrei sapere se potete indicarmi un centro nelle vicinanze dove si pratica la tecnica T.R.A.P. Grazie infinite

    1. Segreteria

      Ci dispiace, ma al momento non sapremmo indicarle un centro a Messina. Se riusciremo a trovare delle indicazioni provvederemo a darle notizia.
      Cordiali saluti
      Lo staff Frontis

  4. Valentina

    Buonasera, la consiglia questa terapia ad una signora anziana di 80 anni? si era già sottoposta diversi anni fa a sclerosanti con scarso beneficio. grazie

    1. Segreteria

      La terapia rigenerativa ambulatoriale progressiva T.R.A.P. è indicata per tutte le età proprio perché non occlude i vasi, ma al contrario ristabilisce la circolazione venosa nel giusto senso di deflusso. Naturalmente solo con l’accurata visita e doppler potremo stabilire esattamente quale vantaggio ne avrà la signora, quante terapie saranno necessarie per il suo caso.

  5. anna proietti

    Vorrei sapere per favore quale è il centro specializzato per la transilluminazione. Anche se questo non è il periodo adatto , vorrei però fare prima una visita specialistica,per iniziare la cura dopo l’estate.Grazie

    1. Segreteria

      Gentile Anna, grazie per la sua domanda che mi permette di ribadire che la transilluminazione e’ una tecnica assolutamente indispensabile per poter effettuare una fleboterapia rigenerativa TRAP efficace nel tempo. Essa deve essere utilizzata in primo luogo in associazione all’esame doppler degli arti inferiori per effettuare una diagnosi accurata. Deve poi essere utilizzata durante il trattamento TRAP per incannulare correttamente tutti i vasi del sottocute che necessitano di trattamento. Lasciare infatti vene dilatate, non visibili esternamente, non trattate significa lasciare reflussi che rapidamente potranno dilatare nuovamente i vasi più superficiali. Direi che quindi tutti coloro che vantano di effettuare la TRAP devono avere anche una valida dimestichezza con la transilluminazione. Le consiglio ovviamente di fare qualche domanda al momento in cui fissera’ l’appuntamento per la prima visita e l’esame doppler con lo specialista.
      Per quanto concerne i tempi per la prima visita, condivido che, chi ha problemi, dovrebbe effettuare un controllo prima dell’estate perche’ spesso e’ consigliabile effettuare altre terapie prima della TRAP per drenare le gambe e comunque evitare che con il caldo si aggravino ulteriormente.

  6. anna proietti

    Ho 73 anni,ho molti capillari, in passato ho fatto le sclerosanti da uno angiololo, ma inutilmente il risultato è stato più che negativo.Leggendo della trasilluminazione, mi sono incuriosita e vorrei rivolgermi ad un centro professionalmente serio che mi dia dei consigli se posso fare i trattamenti.Non so a chi rivolgermi.Aspetto un vostro consiglio su dove andare.Grazie.

    1. Segreteria

      Gentile signora,
      Immagino Lei si riferisca alla Terapia Rigenerativa Ambulatoriale Progressiva TRAP di cui la transilluminazione costituisce un presidio strumentale per l’effettuazione. Nel nostro centro di Roma si effettua questo tipo di terapia da circa otto anni con ottimi risultati. Naturalmente dovremmo sapere dove Lei vive per poterLe dare indicazioni.

  7. Hannah

    Salve vorrei anche io delle informazioni . Questa metodica va bene per le vene varicose? Vorrei sapere costi e indirizzo della struttura a cui rivolgermi a Roma. Grazie

    1. Segreteria

      Certo, parliamo di fleboterapia rigenerativa ambulatoriale progressiva dove fleboterapia significa per l’appunto “terapia delle vene”. Per quanto concerne i costi, poiché il numero di sedute e i vasi trattati in ogni seduta possono variare, il preventivo adeguato può essere fatto solo dopo accurata visita specialistica ed esame doppler che esegue il medico che andrà poi ad intervenire sulle vene malate. Noi siamo a Roma in via dei Prati Fiscali 215 e riceviamo su appuntamento.

  8. Francesca Michelacci

    Buonasera
    Mi chiamo Francesca Michelacci ho 34 anni e ho problemi di vene varicose ad entrambi gli arti inferiori, sarei interessata a provare questa tecnica di risoluzione; quindi dato che abito a Forlì (FC) potrebbe indicarmi uno dei vostri centri più vicini al mio luogo di residenza.
    Ringrazio e porgo cordiali saluti.

  9. Pasetto sara

    salve…mi chiamo Pasetto sara ho 37 anni.soprattutto negli ultimi due anni si sono moltiplicati i capillari sulle gambe (teleangectasie)…ho eseguito quest’anno terapia scleromusse con 5 sedute…i capillari si sono schiariti molto ma ora ne sono comparsi di nuovi…..Sarei interessata a chiedere un consulto per provare la terapia Trap per capire se potrebbe essere applicata con efficacia anche per la mia situazione. Abito a Verona e volevo sapere se poteva indicarmi dei centri vicini a cui rivolgermi.
    Cordiali saluti.

    1. Segreteria

      Gentile Sig.ra Pasini,
      siamo felici di rispondere alla sua richiesta.
      La Trap o Fleboterapia ha scavalcato di gran lunga il trattamento con la scleromousse che eseguivamo presso il nostro Istituto oramai 10 anni fa.
      Purtroppo non sappiamo indicarLe un centro in Veneto che esegua questo trattamento ma, dopo aver eseguito una visita angiologica con la Dott.ssa Fiori, sapremo dirle quante sedute e con quali tempistiche possiamo risolvere il suo problema in modo da poter programmare gli appuntamenti.
      Abbiamo numerosi pazienti che vengono da fuori Roma e dopo la Visita preventiva possiamo organizzarci al meglio per eseguire i trattamenti nonostante la distanza.
      Per ulteriori informazioni, non esiti a contattarci allo 0688640002.
      Cordiali saluti,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi