«

»

Feb 05

Stampa Articolo

Febbraio: mese ideale per iniziare la cura delle gambe…

A distanza di tre anni da quando abbiamo iniziato a praticare la T.R.A.P., terapia rigenerativa ambulatoriale progressiva, nel nostro ambulatorio, possiamo confermare quanto promesso dal suo inventore il professor Capurro di Genova, mio maestro in questo campo: la terapia rigenerativa ambulatoriale progressiva risulta la prima vera cura per le nostre vene e per i nostri capillari in quanto ristabilisce l’ottimale funzionalità del sistema venoso, restituisce leggerezza alle gambe e, cosa non da poco, elimina il fastidioso danno estetico che si produce non solo per le vene varicose, ma a volte in maniera ancora più consistente per i famosi capillari dilatati che riducono le gambe ad una vera carta geografica.

Non a caso dunque si definisce anche “fleboterapia” proprio per indicarne il suo carattere curativo, a differenza della più famosa scleroterapia che, seppure con diversi risultati con le diverse tecniche che si sono succedute negli anni,  si propone di creare una sclerosi ovvero di chiudere il vaso che non funziona e che risulta quindi troppo evidente in superficie.

Il mese ultimo ideale per cominciare il trattamento e non perdere la possibilità di riavere finalmente gambe sane e belle per l’estate è proprio febbraio!

Permalink link a questo articolo: http://www.frontis.it/febbraio-gambe/

48 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Francesca

    Buonasera volevo sapere se durante il periodo del trattamento si può svolgere tranquillamente attivita sportiva!se si cosa dovrei evitare visto che l’attività che pratico e molto faticosa?

    1. Segreteria

      Buongiorno,
      noi consigliamo di proseguire tutte le attività sportive, piscina compresa per numerosi motivi. Spieghiamo poi a ciascuno come organizzarsi con la calza compressiva.
      Naturalmente però devono essere il più possibile evitati i traumi che possono conseguire ad alcune attività che prevedono il contatto fisico . Cosa invece da evitare assolutamente è l’immobilità.

  2. Simona

    Buongiorno..
    ho fatto 5 giorni fa il primo trattamento ma finora nn vedo ancora nessun risultato..
    avendo sempre le gambe gonfie e di sera nn riuscivo a dormire perche mi bruiciavano e avevo la sensazione come se dovessero scoppiare ogni momento ho deciso di fare questa terapia.. il fastidio di sera é migliorato ma il gonfiore nn se ne é ancora andato.
    qualcuno mi sa dire quando piu o meno si nota qualcosa?
    settimana prossima ho il secondo appuntamento
    mi hanno detto di non andare in palestra e di evitare di fare gli addominali.. é vero o posso posso andare tranquillamente in palestra a mettermi in forma?

    1. Segreteria

      Gent. Signora
      Non so quali siano state le informazioni che Le sono state date, ma certamente se aveva le gambe gonfie e dolenti, l’insufficienza venosa presente avrebbe richiesto terapie di preparazione prima della TRAP, come ad esempio la pressoterapia angiologica e la mesoterapia e, solo una volta ridotta la sintomatologia, si sarebbe dovuto procedere ai trattamenti di fleboterapia rigenerativa TRAP. Naturalmente il protocollo di trattamento deve essere indicato dal medico specialista. In ogni caso non può certamente essere una prima seduta trap la soluzione a tutto il problema, dovrà avere pazienza.
      Per quanto cocerne la palestra, noi invitiamo i pazienti a continuare l’attività sportiva sempre, piscina compresa, indossando però la calza con la quale deve essere effettuata anche la doccia. Solo poi con la gamba in posizione orizzontale si provvede a cambiare la calza. Ma tutto ciò dipende ovviamente dall’esperienza del medico (e dalla sua passione o meno per lo sport). In ogni caso dopo tanti anni di esperienza possiamo affermare che chi fa sport ha sempre i risultati migliori.

  3. Piccinonna M.L.

    Salve vorrei sapere se con questa terapia è possibile anche curare le varici. Grazie

    1. Segreteria

      Certo, la fleboterapia rigenerativa T.R.A.P. è indicata per capillari e varici di tutti i calibri, comprese le varici emorroidarie.

  4. Sportelli Marica

    Salve Dottore
    Io ho 36 anni, sono alla seconda gravidanza e ultimamente si sono aggravati i miei problemi di varici e capillari sulle gambe, in particolare ho un’ antiestetica concentrazione di capillari sulle caviglie. Temo l’arrivo del caldo e mi chiedevo se per rivolgermi ad un angiologo devo aspettare la.fine della gravidanza o posso sin da ora far qualcosa. Sto usando oli, pomate e calze…ma senza successo. Grazie

    1. Segreteria

      Buonasera,
      rivolgersi ad un angiologo è doveroso anche per una eventuale profilassi da mettersi in atto durante il parto. Per il trattamento invece di eventuali varici neoformate con la fleboterapia rigenerativa (o con la scleroterapia- chirurgia etc.) sarà necessario attendere almeno 40 giorni dopo l’interruzione dell’allattamento in quanto spesso il quadro migliora spontaneamente con la diminuzione di alcuni ormoni collegati alla gravidanza e all’allattamento stessi.
      Spero di essere stata esauriente.

      Dott.ssa Paola Fiori
      Direttore Sanitario

  5. Patrizia

    Buon giorno ho eseguito da circa tre settimane la seconda trap ma ancora non vedo nessun miglioramento in quanto ho ancora la vena molto visibile quante ne dovrò ancora fare per vedere risultati?

    1. Segreteria

      Gentile Signora,
      il numero di Terapie rigenerative necessarie e il risultato ottenibile sono strettamente correlati alla sua situazione clinica e al risultato del suo esame doppler che permettono al medico di fare un programma di lavoro e quindi illustrarle le possibilità di risultato. Le consiglio quindi di porre con chiarezza al suo specialista la domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi