«

»

Dic 11

Stampa Articolo

Dicembre!!!

Resistiamo a tutto, tranne che alle tentazioni!
Questo mese sarà, nonostante tutti i buoni propositi, un periodo di stress per il nostro corpo, tra cibi e bevande, feste e cenoni. Come ridurre al minimo i danni?
In mezzo come sempre è la virtù. Non esagerare, ma neanche soffrire troppo con privazioni che lasciano un  triste senso di  frustrazione. Se vogliamo dirla con uno slogan: “ Un pizzico di trasgressione fa bene all’espressione!”

Il problema rimane comprendere fin dove ci si può spingere,  senza dover rimpiangere poi quegli episodi di trasgressione.

Certamente in condizioni di salute ottimale, la  prima regola fondamentale è quella di non lasciarsi tentare dall’abbondanza, ma dalla qualità delle cose. Eccedere in un pranzo casalingo, realizzato con prodotti sani come olio extravergine di oliva, carni magre, pesce fresco e di buona qualità, di solito può lasciare un senso di sazietà per qualche ora in più rispetto al solito, ma può facilmente essere recuperato  con un pasto successivo a base di sane verdure.  L’assunzione invece di cibi ricchi di grassi animali o comunque di grassi saturi, panna, margarine, carni grasse, alcolici in eccesso, disturberà tutto il nostro apparato digerente, a partire dall’esofago (i reflussi nei soggetti a rischio saranno garantiti), per finire a stitichezza o diarrea per i disturbi causati al fegato, pancreas, intestino.

In sintesi, quali le principali regole cui attenersi?

  1. Non saltare mai i pasti, primo fra tutti la colazione per evitare di arrivare con troppa fame a lasciarsi tentare anche da cibi di qualità pessima, spesso incontrati durante la giornata nel periodo natalizio.
  2. Consumare il più possibile frutta e verdura quando si è in casa e si può agevolmente farlo. Non mancheranno occasioni per consumare cibi più ricchi di proteine  e grassi quando ci si incontra con gli amici e i parenti.
  3. Nell’allestimento di qualunque pasto nelle nostre case, prevedere anche per gli ospiti un appetitoso e colorato antipasto di verdure (es. spinaci crudi con olio extravergine di oliva, pepe bianco e parmigiano; coste di sedano olio e pepe; ravanelli in pinzimonio, fagioli con olio pepe nero e cipollina fresca; carote con funghi crudi, prezzemolo, limone e pepe bianco, lasciati in frigo per qualche ora; funghi crudi con rucola, olio e limone; finocchi conditi accuratamente qualche ora prima con olio extravergine e pepe nero; insalata di agrumi misti, pompelmo rosa, arancia, mandarini con erba cipollina, olio, olive nere e pepe nero posta su un letto di rucola; e così via con tanta fantasia…..) . Inutile rimarcare che in ogni piatto la qualità dell’olio d’oliva extravergine farà la grande differenza di gusto.
  4. Avere sempre un sano minestrone di verdure da consumare nel pasto serale dopo un pranzo eccessivo, allo scopo di favorire un regolare e veloce transito intestinale che ci eviterà l’eccessivo assorbimento dei cibi più grassi assunti in precedenza.
  5. Non dimenticare che oggi tutti i locali per la ristorazione (dai migliori ristoranti ai fast food quali lo stesso Mc Donald’s) offrono sempre anche le insalate. Non abbiamo quindi più scuse! Iniziare ogni pasto con una verdura cruda garantisce almeno una iniziale dieta alcalinizzante con tutti i benefici della stessa, di cui abbiamo parlato lo scorso mese.
  6. Consumare la frutta secca oleosa in maniera adeguata cioè in piccole quantità, anche tutti i giorni per averne i benefici ed evitare l’eccessivo apporto calorico. Il nostro organismo assimila infatti gli oligoelementi in essa contenuti in minime quantità giornaliere. In questo modo avremo i benefici della frutta secca anche sul livello di grassi nel sangue come il colesterolo, senza ingrassare. E’ preferibile inoltre utilizzare frutta secca basificante come per esempio le mandorle, riducendo o eliminando invece, a seconda delle proprie condizioni,  la frutta secca non oleosa e eccessivamente dolce e acidificante come i fichi secchi.

In sintesi qualità e varietà dovranno essere le nostre guide in questi giorni di festa.

Buon appetito e buone feste!

Permalink link a questo articolo: http://www.frontis.it/dicembre/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi