Allergie o intolleranze alimentari? -

«

»

Feb 08

Stampa Articolo

Allergie o intolleranze alimentari?

Allergie o intolleranze alimentari?

Allergie, intolleranze, celiachia, diete varie, mode del momento…

Ormai trovare un ristorante che metta d’accordo un’intera comitiva sembra impossibile!

Non possiamo trovare una soluzione che vada bene per tutti forse, ma possiamo almeno fare un po’ di chiarezza tra Allergie e Intolleranze alimentari.

I sintomi che presentano a volte infatti sono gli stessi: dolori addominali, diarrea, nausea, gonfiore, prurito e arrossamento della cute.

Ma tra loro sono ben diverse:

 

Allergie

L’allergia è una reazione esagerata del sistema immunitario che si scatena con l’ingestione di uno specifico alimento (o di alcune sostanze in esso contenute) il quale è percepito come elemento estraneo dall’organismo, quindi come una possibile fonte di danno.

Non importa se si tratti di un alimento intero o di una piccola parte di esso, il sistema anticorpale provoca una risposta immunitaria: è proprio l’alimento stesso con i suoi allergeni a provocare questa risposta sproporzionata, che può sfociare anche in conseguenze molto dannose per l’organismo.

 

Intolleranze
Già l’etimologia del termine “intolleranza” indica l’incapacità di sopportare, di tollerare: in seguito ad un’assunzione abbondante di un determinato alimento, l’organismo “si ribella” perché non riesce a digerirlo correttamente.

Ecco il motivo per cui l’intolleranza è una reazione “tossica” dell’organismo, a differenza dell’allergia (reazione non tossica) che non dipende dalla dose assunta.

 

Come comportarsi allora?
Per prima cosa, dopo una visita specialistica accurata, fare i test necessari per accertare se si tratti di allergia o intolleranza a determinati alimenti.

In caso di allergia ad un alimento specifico basterà eliminarlo totalmente dalla dieta.

Nel caso in cui si tratti di intolleranze, innanzitutto bisogna eseguire un test diagnostico riconosciuto e accreditato, evitando di scegliere a caso su internet in base al miglio offerente.

Il test diagnostico più attendibile per le intolleranze è l’Alcat Test, approvato dall’ Food and Drug Administration (FDA) americana. Mediante questo test è possibile valutare sia gli alimenti che gli conservanti, coloranti, farine, antibiotici e antinfiammatori così da poter avere un quadro completo della situazione a seconda del proprio quadro clinico. Inoltre questo esame permette anche di capire di che tipo di intolleranza si tratta (se lieve, media o grave).

Nessun timore dei risultati però, gli alimenti che in un primo momento potranno essere allontanati dalla nostra alimentazione, verranno sempre reinseriti in quantità adeguate a non svilupparne nuovamente l’intolleranza!

Permalink link a questo articolo: http://www.frontis.it/allergie-intolleranze-alimentari/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi